Raduno di Eccellenza a Castiglione con Massimo Busacca

Sabato mattina si è tenuto il consueto raduno di arbitri e assistenti di eccellenza a Castiglione delle Stiviere (Mantova). Dopo il classico Yo-Yo, il presidente Pizzi ha chiesto di indossare a tutti la divisa rosa e poco dopo in campo si è presentato, con stupore generale, Massimo Busacca, ex arbitro internazionale, con un passato notevole alle spalle ed ora a capo del dipartimento arbitrale FIFA.

Massimo ha impostato un allenamento tecnico-tattico, in cui, a turno, una terna veniva chiamata ad entrare sul terreno di gioco e a prendere delle decisioni “crucial” all’interno dell’area di rigore come rigori, simulazioni, ecc., come se ci si trovasse effettivamente in una gara reale.
Già dai primi momenti la carica trasmessa da Massimo è stata strabiliante ed è stato sorprendente vedere come una persona con così tanta esperienza abbia ancora lo stimolo e la voglia di trasmettere qualcosa a colleghi più giovani.
La sessione è stata molto intensa, incentrata su aspetti quali spostamento e posizionamento dell’arbitro che talvolta non deve essere rigido ed immodificabile ma che si deve adattare per avere sempre la visuale migliore per poter prendere la decisione corretta in un determinato frangente.
Dopo il pranzo si è tenuta la lezione tecnica in aula dove ancora una volta Massimo ha trattato per due ore (che sono volate), concetti sull’arbitro moderno e sulle caratteristiche che è chiamato ad avere. Energia, forza, ottimismo, buona comunicazione, intelligenza, coraggio, passione, adattabilità, curiosità ed umiltà: questi sono i punti di forza che non possono senza dubbio mancare.
L’analisi da parte del nostro ospite è precisa, puntuale ed ha scatenato in tutti una grandissima voglia di tornare in campo.
Un sentito grazie a Massimo per la sua professionalità e disponibilità ed un grazie altrettanto grande va alla Commissione CRA per avere reso possibile tutto ciò.

1 Comment

  1. SEMPLICEMENTE UNICI !!
    AIA MANTOVA TUTTA, DA BRIVIDI !
    Credo sia di notevole importanza che Mantova abbia dato un Segno NON INDIFFERENTE a chi tra gli Arbitri e non, abbia avuto, ha, ed avrà dei Dubbi.
    Organizzare un Evento negli anni così ben strutturato e riconosciuto da tutti i partecipanti, riempe di Orgoglio NON POCO. Dedicare tempo, spazio e “CREDO ” profondo ai Giovani Arbitri, DEVE ESSERE DA ESEMPIO; DARE COSÌ TANTO… PUÒ SOLO AVERE nel tempo, chi prima chi dopo, UNA CARICA ENORME non solo motivazionale ma di VITA. Sapere che ci sono ARBITRI ed arbitri è un distinguo inutile: CREDO fermamente invece che ARBITRO È ARBITRO. Si è da soli sul CAMPO…. ma dietro c’è TANTO, SEMPLICEMENTE UNA VERA FAMIGLIA…. Dove il più bravo non c’è…. esistono ARBITRI E BASTA ! QUELLI VERI !
    AVANTI COSÌ AIA MANTOVA ALLA GRANDE…. VENITE E VIVETE A FARE L’ARBITRO !!!… QUESTO È L’ESEMPIO ! QUESTO É UNICO !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 AIA MANTOVA

Theme by Anders NorenUp ↑