Categoria: Uncategorized (Pagina 1 di 12)

90° DELLA SEZIONE DI MANTOVA: LE EMOZIONI, SPECCHIO DI VITA E DI SPORT

90° DELLA SEZIONE DI MANTOVA: LE EMOZIONI, SPECCHIO DI VITA E DI SPORT

Sezione di Mantova

 

Uno sguardo al passato e alle certezze del presente per raggiungere un futuro luminoso. Lo scorso 17 dicembre la Sezione AIA di Mantova ha festeggiato l’anniversario dalla sua fondazione, posticipato di un anno a causa della pandemia, e tappa intermedia verso il centenario. Il Presidente Renato Riccio e tutti gli associati hanno accolto molti esponenti dell’AIA, tra questi il Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, il Presidente Emilio Ostinelli e i Componenti del Comitato Regionale Arbitri della Lombardia, i Presidenti delle Sezioni lombarde nonchè le autorità locali come Il sindaco di Curtatone e il Presidente della provincia di Mantova, Carlo Bottani.

Nella mattina presso i locali di ARCA, centro di solidarietà con cui gli arbitri mantovani collaborano, si è svolta la seconda Consulta Regionale del CRA Lombardia per tracciare un bilancio dei primi mesi della Stagione Sportiva e programmare la seconda parte.

In chiusura della mattinata si è svolto il pranzo conviviale ove, durante i ringraziamenti, Zaroli ha ricordato il suo passato come volontario presso una comunità e ha consegnato al rappresentante di ARCA gli strumenti dell’arbitro, i cartellini rossi e gialli, come simbolo del legame tra l’AIA e la comunità solidale.

Nel primo pomeriggio, la delegazione ha fatto tappa nel centro della città virgiliana per una visita al palazzo Ducale, sede dei Gonzaga, ricco di storia e di arte, accogliendo l’arbitro della Commissione Nazionale di serie A e B Simone Sozza della Sezione di Seregno in arrivo dal raduno di Coverciano.

Nella location del teatro “G.Verdi” della vicina Buscoldo un video, che ripercorreva la storia della Sezione attraverso fotografie a testimonianza di  90 anni di passione, ha accolto gli ospiti nella platea per il convegno dal titolo: “Le emozioni, specchio di vita e di sport”.

“I sentimenti e le emozioni devono essere onorati e sono espressione della personalità nel profondo. Noi siamo quello che sentiamo: le emozioni condizionano ogni momento della nostra vita”. Ha così aperto i lavori Sergio Bovi, Presidente di ARCA, che ha poi proseguito: “Oggi vi porteremo le emozioni condivise dagli sportivi e dagli arbitri”. Renato Riccio, Presidente della Sezione di Mantova, dopo aver ringraziato gli ospiti presenti per la partecipazione ha introdotto il proprio intervento con le frasi: “Le emozioni sono quelle che in quel momento fanno capire che bisogna fare determinate cose. Fondamentale è creare emozioni per crescere”.

Numerosi poi gli interventi che si sono susseguiti, il delegato del CONI di Mantova, Giuseppe Faugiana, ha sottolineato come gli arbitri rappresentano valori portanti per il mondo sportivo. Poi è stato il turno di Sozza, che ha trattato la propria esperienza raccontando le emozioni vissute nella gara di esordio in Serie A, Parma – Udinese: “Ho ripercorso tutte le tappe della mia carriera, l’ostacolo è sempre la sfida successiva. La gestione delle emozioni è un duro lavoro, bisogna però riuscire a mantenere un equilibrio continuando a divertirsi”. Lo scrittore Natale Bottura ha presentato il suo libro “Le parole del buio”, che nasce all’interno della comunità prima della pandemia, partendo dai racconti dei ragazzi e descrivendo le parole che hanno spento le loro luci – le emozioni della vita.

All’evento sono intervenuti anche: Mattia Notari, ex capitano del Mantova, ora Responsabile del Settore Giovanile del Parma, Stefano Leali giovane ciclista mantovano e Andrea Devicenzi atleta paraolimpico, che in un video ha ricordato come sia passato dal pensare di non poter più fare sport dopo l’incidente dove ha perso un arto, a capire che qualcosa ancora lo sport gli poteva dare: “Se n’è andata la gamba, ma non la voglia”. A ciascun ospite dopo lo scambio di dialogo con la sala è stata regalata una divisa personalizzata con il proprio nome in ricordo dell’evento.

Alberto Zaroli, ringraziando per la giornata particolare, ha portato i saluti di Alfredo Trentalange che non ha potuto partecipare, e ha infine affermato: “Le emozioni sono valori e si parla di valori prima ancora di sport”. Il Presidente Riccio ha in seguito invitato sul palco l’assistente internazionale mantovano Fabiano Preti omaggiandolo per l’impegno che ha mostrato all’interno della Sezione mettendosi a disposizione come formatore per i Corsi Arbitro. L’evento si è concluso con un video riassuntivo della giornata realizzato da alcuni arbitri della Sezione.

Fonte:https://www.aia-figc.it/news/90-della-sezione-di-mantova-le-emozioni-specchio-di-vita-e-di-sport-20928/

 

 

 

VERSO I FESTEGGIAMENTI PER I 90 ANNI TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

Gli arbitri Mantovani si preparano a festeggiare Sabato 17 Dicembre i 90 anni dalla fondazione della sezione nata nel 1931.Un percorso iniziato dopo la  prima guerra mondiale che prosegue fino ai giorni nostri, tra successi e momenti di difficoltà, vinti grazie a chi ha avuto la volontà  di rendere la sezione soprattutto una grande Famiglia.

La giornata è stata organizzata in modo particolare per dare un significato profondo di condivisione all’evento con le ragazze, i ragazzi, gli Operatori della Comunità ARCA, centro di solidarietà con cui  AIA Mantova collabora.

Nella mattinata di sabato si terrà presso la palestra di Arca, la consulta dei Presidenti Lombardi per tracciare un bilancio della prima parte di stagione, condotta  dal Presidente del CRA Emilio Ostinelli con la presenza degli organi tecnici regionali.

I festeggiamenti inizieranno nella cornice del teatro “G.Verdi” a  Buscoldo (MN),dove si terrà il convegno “Le emozioni specchio di vita e di sport”, saranno presenti alcuni dei massimi esponenti dell’AIA ,una rappresentanza di componenti dei comitati nazionali e regionali , alcuni tesserati di società del territorio, e personalità del mondo sportivo che porteranno le proprie esperienze: 

  • Alfredo Trenatalange Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri 
  • Simone Sozza arbitro CAN 
  • Carlo Bottani sindaco di Curtatone 
  • Sergio Bovi direttore di ARCA
  • Natale Bottura scrittore  che presenterà il libro ” Le parole del Buio ” con il quale verranno omaggiati gli ospiti 
  • Andrea Devincenzi atleta Paralimpico 
  • Edoardo Affini ciclista professionista mantovano 
  • Mattia Notari ex capitano del Mantova, collaboratore al Parma Calcio 

L’evento terminerà poi con la cena presso ARCA, un momento di condivisone di valori di una piccola sezione che ha da sempre l’entusiasmo e la volontà di  dare ai ragazzi un futuro nel quale l’associazione rappresenta  il punto di riferimento. La giornata vuole inoltre sottolineare gli importanti risultati raggiunti in termini di qualità e quantità di partite svolte  e di attività ad esse collegate (corso arbitri, incontri nelle scuole ecc..)  attraverso percorsi non sempre facili e grazie all’impegno dei precedenti presidenti e di tutti gli associati degli anni passati e contemporanei.

 

 

 

UN NUOVO WEBINAR TECNICO DEDICATO AI NEO ARBITRI E AGLI ALLIEVI CHE STANNO SEGUENDO IN CORSI IN TUTT’ITALIA

Da Coverciano un nuovo Webinar Tecnico dedicato ai neo arbitri e agli allievi che stanno seguendo in corsi in tutt'Italia

Si terrà  (venerdì 16 dicembre), a partire dalle ore 18:30 in diretta da Coverciano, un Webinar Tecnico Arbitrale per gli allievi che stanno seguendo in queste settimane i corsi organizzati dalle varie Sezioni italiane e per i neo arbitri tesserati dal 1 luglio 2022.

L’appuntamento, organizzato dall’Associazione Italiana Arbitri, segue altre iniziative formative simili svolte nei mesi scorsi.

Confermato il format dal titolo “6 parole da mettere nel borsone”, con gli interventi del Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange, del Responsabile della CAN Gianluca Rocchi, degli arbitri internazionali Marco Guida, Fabio Maresca, e Maria Sole Ferrieri Caputi, e dell’arbitro di Serie A Matteo Marcenaro . Ogni relatore tratterà infatti un tema specifico legato all’attività arbitrale.

Sarà inoltre possibile rivolgere domande in diretta, inviando messaggi Whatsapp ad un numero di servizio che sarà comunicato alle Sezioni.

Proseguono quindi le iniziative con cui l’Associazione Italiana Arbitri vuole portare un contributo tecnico e motivazionale ai propri associati e a coloro che presto affonteranno gli esami di fine corso. Tutti i partecipanti al Webinar Tecnico Arbitrale riceveranno dalle proprie Sezioni un link per seguire l’evento e i riferimenti attraverso i quali interagire in diretta.

Fonte :https://www.aia-figc.it/news/da-coverciano-un-nuovo-webinar-tecnico-dedicato-ai-neo-arbitri-e-agli-allievi-che-stanno-seguendo-in-corsi-in-tuttitalia-20884/

RADUNO WOMAN REFEREE, ZAROLI : “Questo è un progetto che serve a darvi le basi tecniche e motivazionali”

 

E’ iniziata  a Lodi la prima tappa del progetto Woman Referee del Cra Lombardia,  al via per il secondo anno dopo l’ottimo riscontro ottenuto nella scorsa stagione. In rappresentanza di AIA Mantova erano presenti Alice Bonora alla sua seconda partecipazione e la giovane associata Vanessa Romano. Il gruppo delle  ragazze si è ritrovato a Montanaso Lombardo  per una seduta di allenamento mattutina  guidata dal referente atletico Luca Viapiana, durante la quale  hanno svolto prima una lezione sulla tattica  in campo seguita dal  test  yo-yo , . Biagio Muscella coordinatore del progetto  e Anna Di Nardo Componente del Modulo Formazione e Perfezionamento Tecnico del Settore Tecnico hanno illustrato, con l’aiuto degli associati della Sezione di Lodi,  alcune  situazioni di gioco, facendo loro anche delle considerazioni sugli spostamenti e sui posizionamenti. 

Il pomeriggio in aula,  presso la splendida location di Cornegliano Laudense,  si è aperto con alcune riflessioni  durante le quali sono emerse le parole Migliorare, impegno, condivisione racchiuse con  la  frase  ” OPPORTUNITA’ “, utilizzata   dal componente del comitato nazionale Alberto Zaroli per  ricordare  alle ragazze : “Cogliete a fondo  le opportunità che  vi  serviranno nel percorso di crescita, nel quale  sarete voi le uniche artefici dei vostri traguardi”. I  lavori sono poi proseguiti con l’intervento  di Gianni Bizzotto, componente del modulo Preparazione atletica, che  ha posto il focus su come allenarsi e massimizzare gli allenamenti per migliorare le prestazioni sportive.

“Oggi è il giorno per raccogliere quello sui cui abbiamo lavorato, se siete qua è perché i vostri presidenti non vi hanno obbligato  ma vi hanno dato un’opportunità” ha detto in collegamento Katia Senesi, Componente del Comitato Nazionale, aggiungendo poi :”l’AIA sta lavorando per voi che fate parte del gruppo di arbitri senza alcuna  distinzione “. A questo messaggio  si è unita Anna Di Nardo asserendo :  “Dopo l’esordio in Serie A della Ferrieri Caputi si è rotto un forte limite”.

Successivamente le ragazze si sono concentrate in un lavoro di  tecnica con il match analysis,  visionando le  gare delle stesse associate presenti e  concentrandosi sul body language e  sul lato comportamentale durante la gara.  

In chiusura il Presidente Emilio Ostinelli ha ringraziato le partecipanti invitandole al prossimo incontro con il messaggio : ” Avete tutti gli strumenti necessari per alzare l’asticella, il Cra è a vostra disposizione”.

 

Vanessa e Alice a Cornegliano Laudense

Il discorso di Ostinelli

L’intervento sulle “Opportunità ” di Alberto Zaroli

Foto di gruppo con i Componenti Nazionali

 

 

 

 

ASSEMBLEA ORGANIZZATIVA E TECNICA DEI PRESIDENTI DI SEZIONE

A Monastier di Treviso l’Assemblea Organizzativa e Tecnica dei Presidenti di Sezione

AIA Mantova presente  a Monastier di Treviso all’Assemblea Organizzativa e Tecnica dei Presidenti di Sezione.  Un momento di confronto e condivisione,  diretto dalla Presidenza dell’AIA,  Comitato Nazionale e i vari Responsabili di Commissione attraverso tre giornate di riunioni per tracciare un bilancio dell’attività svolta nella scorsa Stagione Sportiva e programmare le principali tappe future. 

Questo è un momento molto importante per la nostra Associazione – ha detto il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange – Tre giorni di riunioni per condividere e confrontarci su aspetti tecnici ed associativi. L’occasione è infatti quella di fare tecnica insieme ai Presidenti di Sezione, che sul territorio sono a stretto contatto con i nostri giovani arbitri, e trattare temi della vita associativa”.

Sono stati affrontati  molti argomenti specifici tecnici  che evidenziano soprattutto una forte volontà di rendere tutta l’Associazione Italiana Arbitri un unico centro di sviluppo professionale, i  dirigenti a tutti i livelli hanno la possibilità di interloquire tra le componenti stesse adattando un proficuo dialogo , dove il punto principale è la crescita degli Arbitri.Durante queste tre giornate, sono emersi spunti importanti sui quali lavorare  nel prossimo futuro, nell’ottica di un confronto ed un ascolto continuo.

“Anche quest’anno abbiamo vissuto un’esperienza unica e meravigliosa – ha detto il Vice Presidente Duccio Baglioni E’ importante avere un costante dialogo. Il Comitato Nazionale, ascoltando ognuno di voi (Presidenti, Vice Presidenti e Organi Tecnici), porta avanti un’Associazione dove siamo cresciuti e alla quale ci vantiamo di appartenere. Il nostro impegno è quello di lavorare per farla crescere sempre di più”.

Un momento molto particolare è stato quello in cui sono state illustrate le risultanze dei tavoli di lavoro. Ad esporli sono stati i Presidenti coordinatori dei vari settori, che sono stati introdotti da Stefano Archinà: “Questi tavoli hanno rappresentato un modo per dare voce a tutti, come avevamo promesso in campagna elettorale”. “Grazie per l’impegno che avete profuso – ha concluso Duccio Baglioniqueste proposte saranno ora analizzate e fatte nostre”.

Sono poi stati presentati dal  Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Matteo Trefoloni, con il supporto del Coordinatore Marco Falso,  i progetti di formazione dei delegati tecnici sezionali, studiati per fornire gli strumenti e le competenze necessarie per lavorare con i giovani. E’  nato un confronto sulle strategie da attuare in merito al corso arbitro. Una formazione apposita sarà infatti dedicata a coloro che, nelle varie Sezioni, avranno il compito di tenere le lezioni: “Investiamo sui giovani, appassionati e competenti, guardando al futuro” ha detto il Presidente Trentalange.

Luca Calamai, addetto stampa dell’AIA, ha infine  parlato delle strategie comunicative e dell’apertura verso il mondo dei media. Ha quindi preso la parola il Segretario dell’AIA Silvia Moro: “E bello essere qui tutti insieme – ha detto ai presenti – noi vi daremo tutto il supporto necessario per agevolare il lavoro necessario per il funzionamento delle Sezioni e dei Comitati Regionali e Provinciali”. Il Vicesegretario Massimo Bonaventura ha invece trattato l’argomento dei rimborsi spese regionali e provinciali. Successivamente Simone Mancini, Responsabile della Commissione Informatica e Statistica, ha ripercorso l’attività portata a termine sotto il profilo tecnico (dal nuovo sito dell’AIA alla velocizzazione dei rimborsi, dalla pianificazione dei viaggi alle nuove relazioni degli osservatori) e quella in corso (dai siti internet periferici al portale didattico del Settore Tecnico). Nell’ambito dei progetti in sinergia con la Federazione, alla platea è stato illustrato il lavoro studiato dalla società Alpha Omega sul reclutamento e la figura arbitrale.

L’assemblea si è conclusa con la presentazione dei nuovi Presidenti regionali e sezionali, rispettivamente nominati ed eletti negli ultimi mesi, e con il sorteggio degli ospiti nazionali che, durante la Stagione Sportiva, terranno riunioni tecniche in tutte le 207 Sezioni d’Italia

Ogni singolo arbitro neo o meno che sia, con questo messaggio ha veramente la volontà e curiosità di accrescere le proprie emozioni come anche le domande che a 360 gradi naturalmente vengono poste, con riscontro costruttivo molto utile al massimo ottenimento di quello che si cerca; essere arbitri e persone credibili.

 clicca   QUI per vedere il video delle tre giornate 

Assemblea dei Presidenti di Sezione, Trentalange:

undefined

undefined

 

REGOLE E STORIE – 1° PUNTATA “IL FUORIGIOCO”

Regole e Storie - 1° puntata

 

Prende il via il ciclo di trasmissioni on line “Regole e Storie” prodotto dall’Associazione Italiana Arbitri. Un format che vuole raccontare le storie dei 30 mila associati AIA ed affrontate tematiche di tipo tecnico. 

In questa prima puntata viene trattata la Regola del Fuorigioco, con un particolare approfondimento sul concetto di giocata intenzionale.

Relatori: il Responsabile della CAN Gianluca Rocchi ed il Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Matteo Trefoloni.

Clicca QUI per vedere la trasmissione.

Fonte: https://www.aia-figc.it/news/regole-e-storie-1-puntata-il-fuorigioco-20627/

« Articoli meno recenti

© 2023 AIA MANTOVA

Tema di Anders NorenSu ↑